Azienda Agricola Terre Solive

Bagolino

L’ex carpentiere ora alleva api e coltiva frutti di bosco
    Aggiunto il 28/12/2017 | fonte www.giornaledibrescia.it

Qui Giovanni coltiva more e lamponi, soprattutto erbe di montagna: asparagi selvatici, radicchio dell’orso, comede, sgresole... Ma il mercato? «Sembra incredibile, ma vendo quasi tutto a Bagolino: nei negozi e nei ristoranti, dove i turisti dimostrano di apprezzare i miei prodotti a km zero». Poi il miele: «Ho cominciato con un’arnia che avevano regalato vuota allo zio Enrico. L’abbiamo ritrovata un giorno occupata da uno sciame d’api, forse attirate dall’odore di miele: ho messo a frutto le teorie apprese ai corsi e l'esperienza dei vecchi apicoltori di Bagolino, che non ci sono quasi più».

continua

Miele, piccoli frutti e asparagi selvatici: partire è vincere una lite contro la tradizione… Giovanni Nabacino
    Aggiunto il 28/12/2017 | fonte ilsaperedeisapori.it

Poi si prende la macchina, si fanno un paio di curve e un paio di rettilinei, si arriva sotto un santuario e si lascia la strada segnata da un rustico di pietra e legno. Lì dietro declina il bosco sopra dei terreni arati, selvaggi o pacciamati dove gli animali han pensato bene di fare i loro buchi e, superando la morte della fioritura, cominciano a fare capolino i primi asparagi selvatici (amari e rari). Giovanni sta mettendo a dimora alcuni campi e sta realizzando i primi raccolti. Addomesticare lo spontaneo attiene al pericoloso, a quello stato brado che può provocare attenuazione e assuefazione. Così, superando il confine oltre Storo, in quel campo sopra l’ennesima ruralità diffusa, trova anche il tempo di dedicarsi al radicchio di monte (o dell’orso), facendoselo trasformare in un condimento amaro che è già un albore.

continua

I contenuti sono stati prodotti o segnalati da chi conosce bene questa azienda; li abbiamo condivisi sulla nostra pagina Facebook e raccolti qui, con una breve descrizione che rimanda alla fonte per valorizzare il lavoro di tutti. Partecipa anche tu.