Azienda Agricola Giuseppe Li Rosi

Raddusa

Terre Frumentarie e Grani Antichi
    Aggiunto il 24/10/2017

Giuseppe Li Rosi, fondatore dell'azienda agricola Terre Frumentarie, ci spiega la nascita e l'origine del suo progetto, nato quasi per caso per interesse personale: salvaguardare i grani antichi sicilani per valorizzare i prodotti locali e, soprattutto, per migliorare la qualità del cibo prodotto.

L′albero del bene comune: Giuseppe Li Rosi, agricoltore “Terre frumentarie”
    Aggiunto il 20/10/2017

“Custodire” e salvaguardare i grani antichi: è questa la grande sfida di Giuseppe Li Rosi, agricoltore siciliano che ha a cuore le tradizioni della sua terra

Terre e Tradizioni, quella smania del cibo buono
    Aggiunto il 13/10/2017 | fonte www.affarnostro.it

Le nostre sono azioni partecipative tra l’uomo e la natura nel pieno rispetto dell’ambiente e dell’uomo che produce. Non applichiamo ciecamente la tecnologia modena a discapito della tecnica, non ci evolviamo senza tener conto del nostro passato, non forziamo la natura delle cose danneggiando l'armonia donataci. Forse siamo coloro che sono deragliati dai binati che portano alla stazione dell'insostenibilità.

continua

Giuseppe Li Rosi: in Sicilia i semi antichi per combattere l’agri-business
    Aggiunto il 13/10/2017 | fonte www.italiachecambia.org

Giuseppe è legato da sempre alla campagna siciliana, dov’è nato e cresciuto e dove da anni porta avanti un percorso di reintroduzione delle sementi originarie. Una battaglia che non si limita all’ambito agricolo, ma sconfina in quello legale e culturale. «Ho cominciato a piantare poco a poco i semi antichi, fino a quando tutta la porzione dell’azienda coltivata a cereali, circa 100 ettari, è stata convertita con grani autoctoni siciliani».

continua

Diffusione ed evoluzione di popolazioni e miscugli di cereali in Italia. La biodiversità torna nei campi
    Aggiunto il 13/10/2017 | fonte salvatorececcarelli.wordpress.com

Esiste un vasto consenso sul fatto che la biodiversità in generale e l’agrobiodiversità abbiano un ruolo fondamentale nell’assicurare la sicurezza alimentare nonostante le incertezze sul futuro legate al cambiamento climatico. Oggi parlare di sicurezza alimentare non significa soltanto sfamare ma anche nutrire. Da questo punto vista l’agrobiodiversità è importante perché molte malattie a base infiammatoria e legate al sistema immunitario dipendono da diete troppo uniformi. Il miglioramento genetico moderno non sembra tener conto di tutto ciò e, negli ultimi decenni, si è orientato quasi esclusivamente verso l’uniformità.

continua

I contenuti sono stati prodotti o segnalati da chi conosce bene questa azienda; li abbiamo condivisi sulla nostra pagina Facebook e raccolti qui, con una breve descrizione che rimanda alla fonte per valorizzare il lavoro di tutti. Partecipa anche tu.